Sonia Bruganelli e “la sfida” al massacro con gli haters

Wolfbreak 30 Luglio, 2020

Gli haters sono tanti e ovunque e attaccano furiosamente senza sosta. Nessuna pausa, neppure per le vacanze estive, anzi se possibile, durante le vacanze sono più oliatori che mai, forse perché non tollerano di vedere quelle degli altri di vacanze. Tra le vittime però più prese di mira c’è sicuramente Sonia Bruganelli. La moglie di Paolo Bonolis  ha subito nel tempo tantissimi attacchi molto pesanti,  l’ultimo in ordine temporale per uno scatto con un orologio in bella vista. A finire nel mirino è stato un selfie con un orologio d’oro che si vedeva chiaramente. Che se lo possa permettere non è un segreto per nessuno, di conseguenza lo indossa e capita che finisca in mostra in qualche foto. Ma la cosa risulta totalmente intollerabile agli odiatori, pronti in rete a partire all’attacco. C’è chi la apostrofa definendola “cafona coatta”, ma la foto con l’orologio d’oro è solo l’ultima di tante prese di mira. Quasi ogni foto e ogni gesto della Bruganelli infatti, vengono bollati come una sorta di vera e propria provocazione per il popolo del web che risponde spesso con messaggi offensivi. L’ultima immagine presa di mira, è stata scattata dal porto di Trani e come didascalia aveva: “Il punto di vista“. Accappatoio e orologio di lusso al polso, tanto è bastato per far scattare il consueto linciaggio mediatico: e così ecco apparire una sfilza di commenti velenosi:  “Ti sei solo arricchita. Vai a zappare la terra! L’unico lavoro adatto ad un’ignorante come te! Invece di perdere tempo a postare le tue ca****, preoccupati di portare i tuoi figli da un bravo dietologo, ne hanno proprio bisogno”. Insomma anche i membri più giovani della famiglia Bonolis vengono attaccati senza pietà, rei solo di avere una madre ricca e famosa che non ha paura a mostrare la sua quotidianità. Lo sfoggio del benessere in momenti difficili per tante persone può anche infastidire, ma allora perché seguire i suoi profili social ed insultarla? Sarebbe sufficiente non seguirla per evitare di farsi il sangue amaro e soprattutto di apparire per quello che in fondo si è. Invidiosi e cattivi. 

COMMENTI

SEGUICI