Sciacallaggio Selvaggio al tempo del Covid-19

Wolfbreak 29 Agosto, 2020

E’ ironica, scrive benissimo e allora spesso piace, pure a noi, perchè no. Però, c’è un grande però. Selvaggia Lucarelli è certamente persona intelligente e molto furba. Ha solo un grosso difetto. Manca totalmente di coerenza e vi spieghiamo perchè. Fateci caso. Selvaggia se facesse il mestiere del giornalista, quello vero, non si limiterebbe a cavalcare battaglie populiste seduta comodamente sul divano di casa, rubando foto senza neppure sapere esattamente, dove, quando, come sono state scattate, ma solo per strappare dei like e farsi osannare parlando alla pancia delle persone. Se vuoi attaccare un sistema, sbagliato (? ) Ok ci stiamo, ma non puoi costruire le cose a tuo uso e consumo, mostrando solo quello che ti fa comodo e ti conviene e occultando scientemente invece, quello che va contro il tuo interesse. E visto che quella dei massimi sistemi è lei e non noi, vi raccontiamo come sono andate davvero le cose. 

Selvaggia Lucarelli ha fatto le vacanze con il suo fidanzato in Italia perchè quest’anno sembrava una scelta più etica e sicura. Benissimo, siamo con lei. Mentre girava per l’Italia, mostrando borghi e scorci suggestivi del nostro bel paese, ha iniziato ad attaccare violentemente Flavio Briatore e una serie di vip che erano in Sardegna e si sono contagiati avendo tenuto un comportamento irresponsabile. Ok. Poi se l’è presa anche con chi ben prima di lei ha fatto battaglie serie sul tema Covid, sostituendosi talvolta alle autorità competenti e contribuendo a riportare a casa dei connazionali abbandonati a loro stessi. Ha attaccato chi ha giocato delle partite di calcio (lo sport all’aperto era ed è consentito), chi nonostante abbia tenuto comportamenti corretti ha fatto test sierologici e tamponi risultando sempre negativo al Covid-19, chi non è mai andato in discoteca e chi ha fatto delle foto ricordo con degli amici in vari ristoranti, come tre quarti delle persone che posseggono uno smartphone. Punto. Ma a lei faceva comodo attaccare bersagli più grandi ed alcuni vip oggettivamente target più facili, chissà come mai però evitando di citarne altri. In Sardegna, al Billionaire e non solo, ci sono stati anche Samuel Peron ( ballerino di ‘ballando con le stelle’) e il pugile Daniele Scardina ( guarda caso prossimo concorrente di ‘ballando con le stelle’), personaggi molto più conosciuti di tanti che lei ha attaccato ferocemente, ma guarda caso, entrambi sotto contratto con Milly Carlucci e la sua trasmissione, proprio come la nostra Selvaggia. Eh no, così non va bene. Se ti ergi a moralizzatrice, non devi avere nessun peccato sulla coscienza. Ma non solo non ha citato i vip che lavorano con lei, ha omesso anche una cosa gravissima che è successa con loro. Sono rientrati a Roma con un volo mentre erano positivi? Come hanno trattato la cosa? Chi, quando e come ha gestito la loro positività? Sono al sicuro i lavoratori della trasmissione ‘ballando con le stelle’? E poi…perchè criticare i gestori delle discoteche e non il Comitato Scientifico Nazionale che ha dato parere favorevole alle riaperture delle sale da ballo? Oppure criticare le autorità preposte ai controlli? No, il governo e le autorità di pubblica sicurezza non si possono attaccare, almeno non tutto il governo perchè si sa che la Rai è “affaire” pubblico e sia mai che a qualcuno venga l’idea di oscurare Selvaggia…Perchè Selvaggia non ci racconta tante cose e non ci dà queste risposte dopo essersi preoccupata di come fosse gestita la salute dei partecipanti al Grande Fratello Vip nella primavera scorsa…Spiegaci Selvaggia come è stata gestita la positività di Peron e Scardina, raccontaci dei loro trasferimenti e rassicuraci sulle maestranze RAI…E poi quando hai finito, parlaci anche delle tue di foto. Quelle che tu e il tuo fidanzato avete scattato in vacanza nei locali senza mascherina, accanto a persone anche anziane e maneggiando caciotte senza guanti nè dispositivo alcuno come una qualsiasi ape impollinatrice. A memoria oramai non ricordiamo una tua inchiesta, dove ti sei sporcata le mani per scavare a e cercare la verità delle cose. Usualmente il piglio è quello di risucchiare fino all’ultima briciola della polemica ponendo il polemizzato o i polemizzati al centro della sassaiola mediatica per spingerli alla gogna di piazza, la famosa rete… contrapponendo pro e contro nelle discussioni per alimentare i social e costruirsi così un’identità più forte da utilizzare nel mondo reale… Cara Lucarelli. Tu sai predicare molto bene, è sul razzolare che vai zoppa. 

COMMENTI

SEGUICI