Protesi e dito sul grilletto per la sicurezza di Trump

Wolfbreak 26 Gennaio, 2017

Social media impazziti, inondati di affermazioni che uno degli uomini dei servizi segreti americani addetto alla protezione del neo Presidente Trump, durante la passeggiata inaugurale di venerdì a Washington indossasse una protesi, mentre aveva la sua reale mano col dito sul grilletto di una pistola occultata sotto la giacca.

La teoria deriva dall’analisi delle riprese video della passeggiata informale del presidente Trump, la moglie Melania Trump e il figlio Barron a Pennsylvania Avenue durante il giorno inaugurale. Venerdì c’era un alto livello di sicurezza durante il tragitto di due miglia per l’entourage presidenziale, composto anche da limousine che hanno viaggiato verso la Casa Bianca con la famiglia Trump per salutare la folla riversatasi sulle strade.

L’ultimo Presidente ad essere assassinato fu John F. Kennedy a Dallas nel 1963 ma i servizi segreti sono chiaramente nervosi circa la sua sicurezza. Nel Marzo del 1981, solo due mesi dopo il suo insediamento, il Presidente Ronald Reagan sfuggì ad un attentato a Washington. Il segretario dell’Ufficio stampa della Casa Bianca, James Brady, rimase paralizzato perché colpito da un proiettile dell’aspirante assassino John Hincley, che è stato rilasciato da un ospedale psichiatrico lo scorso anno.

Nel filmato di venerdì gli occhi dell’agente calvo si muovono costantemente: scansiona la folla per segnali di un potenziale assassino ma le braccia non si muovono. La sua mano destra è estesa, mentre la sinistra è a pugno con un mignolo che tocca il dito dell’altra mano. La strana postura ha portato ad una speculazione che stava nascondendo un’arma sotto la giacca ed aveva un dito sul grilletto.
C’è chi ha anche dedotto il tipo di arma, di fabbricazione belga e, più precisamente, si suppone sia una mitragliatrice Fn- p90. La Fn-p90 ha 50 proiettili disponibili nel caricatore ed è abbastanza piccola da essere infilata sotto un cappotto.

E voi cosa ne pensate? Attendiamo il vostro parere nei commenti.

COMMENTI

SEGUICI