Paolo Bonolis: con un poco di zucchero la pillola va giù

Wolfbreak 17 Marzo, 2020

Mediaset ha deciso: stop per “Avanti un altro”, ForumUomini e Donne”. Anche “Mattino 5” chiude lo spazio della Panicucci e andrà in onda solo con Francesco Vecchi che condurrà  uno speciale dedicato esclusivamente all’informazione.  La situazione è chiaramente critica e Mediaset cerca di mantenere operativo solo il personale strettamente indispensabile, ma Paolo Bonolis appresa la notizia tramite comunicato, replica e polemizza: “Perché? Ho appena letto il comunicato di Mediaset che informa del fermo di tre trasmissioni: FORUM, UOMINI E DONNE e AVANTI UN ALTRO. Prendo atto della decisione aziendale ma leggo nel loro testo la seguente frase: “Le registrazioni delle nuove puntate dei tre programmi riprenderanno appena la situazione lo consentirà”. Non capisco. Le nostre puntate sono tutte già registrate. Gli ascolti sono ottimi e la gente, in questi giorni difficili, rintraccia in esse un momento di svago. Perché interromperci quando il prodotto è completo e già a loro completa disposizione non necessitando quindi di ulteriori registrazioni? Mah”. E se siamo completamente d’accordo con Mediaset sulle scelte prudenziali, concordiamo con Bonolis sul fatto che interrompere una trasmissione già registrata e che quindi non creava assolutamente rischi, ma solo svago, forse sia sbagliato. In queste ore si deciderà anche sul Grande Fratello che invece di proseguire fino alla fine di aprile, potrebbero chiudere l’8. Intanto anche la Rai ha stoppato  Domenica In” e mantiene in onda Marco Liorni con uno speciale ItaliaSì “ dedicato sempre all’emergenza Coronavirus. Nei giorni scorsi era stato sospeso  anche  Porta a Porta  dopo che Bruno Vespa aveva  avuto ospite Nicola Zingaretti, risultato  positivo al Covid-19. Sottoposto al tampone, Vespa è risultato negativo, ma è stata imposta comunque la quarantena obbligatoria alla trasmissione. E così dopo Bonolis, anche Vespa si è scagliato contro il provvedimento dicendo: “Nicola Zingaretti è venuto a Porta a porta nel pomeriggio di mercoledì scorso e ha manifestato i primi sintomi di positività al virus sabato. Il direttore generale dello Spallanzani, mi ha confermato che il rischio si limita alle persone che nelle 48 ore precedenti (e non 72, come nel nostro caso) abbiano avvicinato la persona infetta per più di mezz’ora a meno di un metro di distanza. Questo con Zingaretti non è avvenuto. Non esiste pertanto nessuna ragione sanitaria su cui si fondi il provvedimento”. Ma se gli argomenti di Bonolis si basano su un ragionamento a rischio 0, quelli di Vespa ci sembrano i capricci di una prima donna.  In Rai per altro, si va verso la sospensione almeno per 14 giorni anche  di “Chi l’ha visto?” e Agorà che hanno avuto tra gli ospiti e il pubblico persone poi risultate positive al Coronavirus. In questo momento la salute va messa davanti a tutto. E ancora una volta ci sentiamo di ripetervi #stateincasa.

COMMENTI

SEGUICI