Oscar 2020: primo film non in lingua inglese a vincere

Wolfbreak 10 Febbraio, 2020

Parasite è la prima pellicola non in lingua inglese a essere riconosciuto come miglior film. Il mondo del cinema e dello spettacolo si blocca per la notte degli Oscar, il grande rendez-vous che contrassegna l’apertura del nuovo anno per festeggiare i lavori di quello appena passato. E il 2020 rimarrà nella storia per il grande consenso di un film straniero, Parasite, del regista Bong Joon-ho. Oscar 2020, Parasite nella storia. Il film di Bong Joon-ho porta a casa il premio come la miglior sceneggiatura originale. Parasite è stato riconosciuto anche come il miglior film internazionale e per la migliore regia. Ma non è tutto. Raccontavamo in apertura che Parasite ha fatto la storia. E infatti risulta essere la prima pellicola non in lingua inglese ad essersi aggiudicata l’Oscar come miglior film.

Joaquin Phoenix invece è il miglior attore protagonista. Scontato forse il premio a Joaquin Phoenix come miglior attore protagonista per la sua fantastica performance nei panni di Joker. Miglior attrice protagonista la reginetta della trilogia Briget Jones Renée Zellweger  con la pellicola Judy.

Tra gli altri premi c’è da appuntare quello a Brad Pitt come miglior attore non protagonista per la sua interpretazione in C’era una volta… a Hollywood. Miglior attrice non protagonista è Laura Dern che ha recitato in Storia di un matrimonio.

Non poteva mancare all’appello Jocker, che forse riscuote meno di quanto molti si sarebbero aspettati. Il film è stato insignito con la statuetta per la migliore colonna sonora originale. Il miglior film di animazione, rispettando i pronostici, è Toy Story 4, mentre il miglior cortometraggio animato e Hair Love.

 

COMMENTI

SEGUICI