Mara Venier: un brutto scivolone nelle sue storie Instagram

Wolfbreak 29 Aprile, 2020

Che dire…Il problema forse è dei social. O meglio. Il problema è dell’effetto che i social hanno sulle persone. Tutte le persone, perché alla fine, diciamo così, quasi tutte, prima o poi ci cascano sulla enorme buccia di banana Internauta. Questa volta è toccato ad un mostro sacro della TV italiana, una signora che di esperienza di vita e di televisione ne ha davvero tantissima, ma che evidentemente non si è resa conto del potere incredibile e dell’esposizione capillare a cui anche i social portano. Parliamo di Mara Venier, si la simpaticissima Zia Mara come ama farsi chiamare. Sappiamo che la Venier  è  avvezza ad un approccio amicale e colloquiale con il suo pubblico, lo fa sempre anche in tv, ma purtroppo sicuramente in modo ingenuo, ha avuto una scivolata di stile clamorosa in una delle sue story di instagram. Considerando che la Mara nazionale ha due milioni di followers, dovrebbe rendersi conto dell’impatto che può avere quello che dice e che mostra nei suoi video. Ma sembra altrettanto chiaro che molti personaggi dello spettacolo e famosi in genere, se privi di una guida o di autori alle spalle, riescano a incappare molto facilmente in un cosiddetto epic fail. Torniamo a Mara e alla sua ‘gaffe’. Nella story incriminata tutta contenta mostra una serie di omaggi culinari che le sono stati fatti. Si passa da grossi pezzi di formaggio a salami, pasta e manicaretti vari. Lei è proprio felicissima e ringrazia chi glieli ha regalati ripetendo più volte le marche dei prodotti e dicendo che avrebbe taggato tutti. Ma il punto non è tanto la pubblicità, anzi quella sarebbe quasi legittima, il problema è l’entusiasmo. Mara infatti si lascia andare ad espressioni del tipo: ” Oggi giornata pazzesca perché mi è arrivato di tutto. Proprio devo dire che la quarantena porta non bene, di più. Tutto molto bene”Cara zia Mara, a noi fai una grande simpatia e capiamo che l’entusiasmo con cui hai registrato questo video fosse autentico e anche che arrivasse letteralmente dalla ‘pancia’. Ma speriamo tu ti renda conto che parlare in termini entusiastici di quarantena e dire che porta bene anzi di più, è proprio di cattivo gusto. Perché ci sono oltre 3 milioni di morti in tutto il mondo, moltissimi lottano ancora tra la vita e la morte in terapia intensiva, nelle RSA è una strage  e l’Italia è quasi in ginocchio senza sapere se si rialzerà e come. Molte attività  infatti, forse non riapriranno più. Buono il felino, il parmigiano, la pasta…Lo capiamo. Ma molla i social e  affacciati dalla finestra, sulla realtà. Perché purtroppo, parafrasandoti, nella realtà è …tutto molto male.

COMMENTI

SEGUICI