Madonna che uscita! Cala la mannaia della censura sulla Pop Star…

Wolfbreak 29 Luglio, 2020

Madonna è stata censurata da Instagram, ma questa volta non per uno dei suoi video trasgressivi, o per un gesto sopra le righe. Questa volta la censura è arrivata per  aver condiviso un video su una teoria cospirativa del coronavirus. Una cosa che avrebbe potuto fare chiunque di noi, ma che chiaramente ha avuto un effetto deflagrante avendo Madonna 15 milioni di follower. Secondo la Bbc, nel suo post la cantante avrebbe affermato che sarebbe stato trovato un vaccino per il Covid-19, ma che è stato nascosto per “lasciare che i ricchi diventino sempre più ricchi”. Instagram ha così oscurato il video, non solo, ha aggiungo una didascalia: “Informazioni false”. La popolare piattaforma ha anche indirizzato gli utenti a una pagina di debunking delle affermazioni contenute nel video condiviso dalla pop star, dove si spiega che non esiste ancora un vaccino contro il coronavirus. I fan hanno per altro criticato duramente la Ciccone per la sua decisione di postare il video. Dura reazione anche da parte di alcuni colleghi della pop star  come Annie Lennox ex voce degli Eurythmics, che ha commentato: “Questa è una vera follia. Non riesco a credere che tu stia sostenendo questi pericolosi ciarlatani”. Il video condiviso da Madonna faceva riferimento al gruppo American Frontline Doctors e ad un messaggio diffuso all’esterno della Corte Suprema degli Stati Uniti durante un evento organizzato da Tea Party Patriots Action ( Quindi sarebbero questi i pericolosi ciarlatani? ). Nella clip la dottoressa Stella Immanuel affermava di aver curato con successo ben 350 pazienti affetti da coronavirus con l’idrossiclorochina. Facebook e Twitter avevano precedentemente rimosso il video, segnalandolo come disinformazione. Non è la prima volta che Madonna incappa in affermazioni un po’ controverse sul virus. Nel marzo scorso aveva infatti pubblicato un video dal suo bagno mentre immersa in una vasca di petali di rose sosteneva che il coronavirus sarebbe stato “il grande equalizzatore” tra classi sociali. A maggio poi, la comunicazione di essere risultata positiva agli anticorpi da Covid-19.

COMMENTI

TAGS
SEGUICI