Luca Bizzarri: duro affondo all’armata Brancaleone del potere

Wolfbreak Aprile 18, 2020

In questo periodo di quarantena forzata, fra i tanti post riguardanti la questione del coronavirus nel nostro paese, scritti da migliaia di semplici cittadini, spiccano anche quelli dei Vip. Uno su tutti di questi giorni è quello del comico Luca Bizzarri che con Paolo Kessisoglu forma una famosa coppia dello show biz italiano che si lascia andare, su facebook, ad un pesante e duro affondo. “Dai giornali di oggi pare che dopo essersi consultato anche con Casalino, alla fine decida Conte”, esordisce l’attore e conduttore televisivo.

Poi continua: “Ma forse no, decide Arcuri, o decide Borrelli, ma ora hanno messo Colao, a decidere, anche se Patuanelli ha deciso di decidere lui e in Lombardia decide Fontana, in Veneto Zaia, in Toscana Rossi, ma prima decide Bertolaso”.

Attraverso le parole del suo post, Luca Bizzarri vuole far notare come rispetto al Covid-19 non solo non vi sia una voce unica, ma che oltremodo si crei molta confusione a riguardo dell’emergenza. I cittadini sono disorientati e questo è oramai un dato di fatto, i commenti bipartisan degli appartenenti ai partiti, gli epidemiologi e gli opinionisti dell’ultimo minuto, sono tutti divisi sul da farsi. “Comunque una buona notizia c’è: faranno i test a tappeto, però non tutti lo stesso test, perché non hanno deciso quale”, prosegue.

Poi beffardo: “Ma state tranquilli perché almeno hanno deciso la app da usare, ma in Toscana no, perché hanno già la loro”. Infine conclude: “Insomma pare che nel nostro paese, nel momento più complesso della nostra storia recente alla fine decida stacippa e infatti hanno deciso stoc***o”. Tantissimi sono stati i fan che hanno condiviso sui social network le parole di Bizzarri. Non è la prima volta che il comico genovese prende posizione con il suo modo ironico ai fatti della vita pubblica italiana, generando con il suo piglio divisione ma anche tanti consensi.

COMMENTI

SEGUICI