La Juventus è pronta a sbarcare Sarri e il Sarrismo

Wolfbreak 12 Febbraio, 2020

Juve, storia di un grande amore…Finito, sognando Guardiola.

La storia tra la Juventus e Sarri assomiglia tanto a quelle relazioni d’amore tra persone troppo diverse, che possono funzionare magari, ma solo per poco. Poi  uno dei due, ritrova la persona davvero giusta e le strade si separano.  Ecco la Juventus  pare già dare i primi segni di cedimento nei confronti  del suo allenatore, anche se al momento cerca di salvare le apparenze. Da una parte c’è l’orgoglio e un modus operandi che non consente alla Juve di interrompere un rapporto prima della fine di una stagione intera, dall’altro però, c’è il conto salato che questa scelta potrebbe comportare. E allora come dimenticare le pene d’ “amore” attuali? Pensando a quello che verrà dopo. E in questo caso, ad un altro amore che fino ad ora non ha avuto la possibilità di sbocciare, quello con Pep Guardiola. Un sogno che la Juve ha coltivato per un po’ e a cui pare non voler rinunciare. Le indiscrezioni a riguardo partono dal britannico Daily Mail secondo cui il club bianconero sarebbe pronto a preparare un assegno in bianco per portare a Torino la prossima estate l’attuale tecnico del Manchester City. La Juventus starebbe valutando il cambio di panchina con l’ex Barcellona da sempre in pole  nella lista dei desideri bianconeri e il cui futuro al City  sembra rimanere legato ormai  al solo cammino in Champions, visto che la premier è  totale appannaggio del Liverpool  con i suoi  +22 in classifica.
Stando alle fonti del  tabloid inglese,  la Juventus si starebbe preparando a tirare fuori un audacissimo colpo di mercato puntando su Pep Guardiola che lascerebbe il Manchester City per prendere le redini all’Allianz Stadium. Che la Juventus punti ad uno dei migliori allenatori al mondo non è mai stato un segreto, soprattutto per tornare a dominare  in un’ Europa da troppo tempo avara di soddisfazioni. Guardiola da parte sua  un anno fa dichiarava con convinzione  che non sarebbe andato da nessuna parte, ma  la Juve  non ha intenzione di farsi scoraggiare, pur conscia che il suo stipendio è di circa 15 milioni di sterline (17,75 milioni di euro circa). Anzi c’è chi è pronto a giurare che i bianconeri  sarebbero disposti a non badare a spese per convincerlo ad approdare alla Juve. Lo scoglio dunque non sarebbero i soldi, dettaglio non banale in qualsiasi trattativa, ma piuttosto la volontà di Guardiola. Ma se il tempo  può smorzare  le passioni, potrebbe far svanire anche quella di Pep per la fredda Inghilterra e a giugno chissà, il richiamo dell’Italia potrebbe essere  diventato troppo forte per dire di no…

COMMENTI

SEGUICI