In fumo il locale dei Vip, la Gintoneria devastata dalle fiamme

Wolfbreak Gennaio 30, 2020

Quello che all’apparenza sembrava essere uno scherzo si e trasformato nel giro di poche ore, attraverso le conferme ed i video postati dal titolare della Gintoneria di Milano , in una triste realtà. E’ successo davvero, a causa di un corto circuito di uno dei condizionatori, che il locale dei vip frequentato da artisti, cantanti e imprenditori del calibro di Guè Pequeno, Irama, Facchinetti, Diletta Leotta, Sfera Ebbasta etc. sia andato in fumo. E’ tutto successo nella notte tra venerdì 23 e sabato 24 gennaio scorsi, quando a seguito di uno scoppio improvviso, si sarebbe potuta configurare una diversa storia da raccontare. “Per fortuna nessuno si è fatto male” dice Lacerenza nelle sue storie. Dello stesso avviso anche Stefania Nobile figlia di Wanna Marchi e cofondatrice del locale, dove in una lunga storia Instagram ha tirato un sospiro di sollievo sull’accaduto.

Milano, incendio alla Gintoneria di Davide Lacerenza: fiamme altissime, vigili del fuoco sul posto

Nelle sue storie Davide Lacerenza dice: “Verso le due e mezza della notte tra venerdì e sabato uno dei motori dei condizionatori è andato in cortocircuito prendendo fuoco. Le fiamme sono subito divampate raggiungendo il giardino esterno del locale, che è stato immediatamente evacuato e insieme ad alcuni collaboratori, abbiamo tentato di spegnere il fuoco con gli estintori. Ma le fiamme erano ormai troppo alte ed è stato necessario chiamare i vigili del fuoco di Sesto San Giovanni: i pompieri, in quasi quattro ore di lavoro, hanno spento l’incendio, che nel frattempo aveva distrutto l’intercapedine e la lamiera della chiusura esterna del giardino.“

Il ringraziamento ai pompieri è quindi arrivato all’unisono sia da parte di Davide Lacerenza che da Stefania Nobile su rispettivi profili Instagram. Il primo si è detto disponibile e lieto di invitare nel suo locale, frequentato da numerosi Vip, quelli che ha definito attraverso le sue storie “gli angeli”.

Dello stesso avviso la figlia di Wanna Marchi.

 

 

 

COMMENTI

SEGUICI