Il minestrone inzuppato del Grande Fratello Vip

Wolfbreak 26 Marzo, 2020

Fuori Fernanda Lessa e la bellissima, ma abbastanza anonima Sara. In nomination padre Paolo Ciavarro, a sopresissima Patrick Ray Pugliese e l’ormai insopportabile Antonio Zequila. Non siamo democristiani, non ce ne importa nulla di essere bilanciati. Speriamo decisamente che ad uscire ad inizio della puntata di mercoledì prossimo, che sarà per altro la semifinale del programma, sia proprio “er mutanda” perché lui e la sua prosopopea ci hanno riempito le tasche di sassi, per citare Jovanotti. La pesantezza proprio. 

Molto felici invece, che ancora una volta si sia salvata Antonella Elia. Lei e i suoi eccessi, la sua follia, continuano a farci simpatia. Simpatia, perché lo sappiate, che non abbiamo affatto per Licia. Manco un minuto di simpatia. Siamo d’accordo con Antonella. E’ una vipera. E non abbiamo capito come abbiate potuto votarla in così tanti. Vi perdoniamo solo fino alla prossima puntata quando ci attendiamo il riscatto. La mandiamo a casa ok? Promesso? Nella puntata di ieri ci ha sicuramente toccato il racconto delle vite di Fernanda e Antonella. Le loro storie diversamente difficili ne spiegano, se non giustificano, l’atteggiamento sempre un po’ borderline… E così ben venga la rinconciliazione, l’abbraccio fra le due “iene”, prima dell’uscita definitiva della Lessa. Si rimescolano le carte. Altra nomination lampo con conseguente uscita di Sara. Sicuramente la vedremo presto fidanzata con qualche calciatore o affine, perché è davvero di una bellezza straordinaria. Però il suo passaggio in casa non è stato così indimenticabile e soprattutto breve. Quindi eliminazione giusta. Ora veniamo a quello che sarà mercoledì prossimo, perché vi voglio belli tonici. Finale già conquistata per Sossio ( e vabbè ieri sera ci è quasi piaciuto),  e per Mummi (Aristide). A rischio eliminazione i nostri Paolino Ciavarro e Patrick, che sono fortunatamente riusciti a trascinare con loro Zequila. Non scherziamo ragazzi. Paolo e Patrick??? protagonisti positivissimi della casa? No. Loro si devono salvare. A casa invece quel saccente, finto intellettuale, nonno dei latin lover, di Zequila. Francamante con questo suo voler essere protagonista sempre, anche nelle occasioni meno opportune, ci ha fracassato il fracassabile. Ad ascoltar lui ha avuto un ruolo importante in qualsiasi situazione, anche le più improbabili. Non escludiamo che  abbia contribuito anche alla scoperta della pennicilina. Quindi prendete carta e penna e appuntatevi se temete di dimenticarvi. Mercoledì ci aspettiamo che eliminiate Zequila e poi vi concentriate su Licia. Gli altri come finalisti ci stanno tutti bene. Anche se come vincitore…Vabbè ve lo diciamo la prossima puntata.

COMMENTI

SEGUICI