Giovanni Simeone a Milano per incontrare il padre Diego, allenatore del Atletico Madrid

Wolfbreak 30 Aprile, 2017

Giovanni Simeone, noto anche come Simeone Jr., calciatore argentino, attaccante del Genoa è stato paparazzato all’uscita del suo albergo in centro a Milano. Il calciatore si trovava in città per incontrare il padre, Diego, ex calciatore ed ora allenatore del Atletico Madrid.

Giovanni Simeone, centroavanti del Genoa, si è da poco ripreso tornando al gol dopo una parentesi non proprio positiva durata un paio di mesi. In un’intervista rilasciata poco fa ha voluto ricordare la sua doppietta nel girone di andata contro la Juventus, giornata storica e indimenticabile, anche per tutti i tifosi genoani che in mezz’ora videro la loro squadra annientare la Juve.

“Fu una giornata magica la gara di andata. Quel giorno imparai una cosa molto importante: ad avere più fiducia in me stesso. A credere che tutto può diventare possibile, se hai la forza di crederci e di cercare la tua strada”.

Giovanni racconta anche una sorta di metodo di meditazione con il quale si allena per ottenere massima concentrazione. “Fissare con lo sguardo una fiamma, è un esercizio che eseguo per allenare la concentrazione e mantenerla il più a lungo possibile. Me lo ha insegnato Rincon. Con me funziona”. 

Carte alla mano, il figlio dell’ex calciatore Diego Simeone, ora allenatore del Atletico Madrid, ha una media di un gol ogni due tentativi, meglio addirittura dei suoi colleghi Higuain e Dzeko. Simeone stesso ammette: “E’ un onore essere davanti a loro, però basta intendersi. Da campioni così ho tutto da imparare e li ammiro per le loro straordinarie qualità. Grazie ai consigli del mister, e all’aiuto dei compagni, so di avere molti margini di miglioramento”.

Rimane quindi modesto nel parlare di se Simeone, anche se secondo la free press milanese Leggo, il Milan sarebbero disposto ad uno scambio: l’attaccante del Genoa per Gianluca Lapadula. Simeone avrebbe infatti caratteristiche migliori e più adatte per ricoprire il ruolo di prima punta.

COMMENTI

SEGUICI