Gennaro Gattuso campione del mondo di solidarietà

Wolfbreak 30 Aprile, 2020

In tanti si sono spesi e si stanno spendendo per fare del bene, per essere utili in questa situazione emergenziale che coinvolge il nostro paese e il mondo intero. Volti noti e persone comuni, sportivi, persone dello spettacolo, influencer…Insomma tutti, perché il coronavirus tra i tanti difetti ha il pregio di essere democratico e di aver colpito senza distinzione ovunque e chiunque… Ma chi si sta distinguendo in modo particolare, al punto da stare diventando un’icona in un ambiente come il calcio, universo oggi criticato soprattutto per l’ostinazione con cui non vuole fermarsi, è  Gennaro Ivan Gattuso. L’attuale allenatore del Napoli calcio ha deciso infatti di rinunciare al proprio stipendio per aiutare i magazzinieri e lo staff della società che sono stati messi in cassa integrazione. La società aveva stabilito di comune accordo, la riduzione del 20% dei compensi, ma Gattuso ha scelto di rinunciare all’intera somma che gli doveva essere corrisposta per fa si che i dipendenti della società non dovesse subire alcuna riduzione. Rino non è nuovo a gesti di grande solidarietà: ricorderete infatti come dopo essersi dimesso dal Milan avesse  rinunciato a percepire lo stipendio degli ultimi anni di contratto devolvendo la somma ai suoi collaboratori. Ma prima ancora, episodio che avuto meno risalto mediatico, durante l’esperienza all’Ofi Creta decise di pagare gli stipendi arretrati ai suoi giocatori. Gattuso è veramente un grande uomo, questa è la verità. Una persona vera, schietta apprezzato in campo per  il suo spirito di combattente, come oggi fuori per le doti da vero conducator, che magari non ci si sarebbe aspettati. Secondo le ultime indiscrezioni, lanciate da Gazzetta dello Sport, l’ex calciatore del Milan dovrebbe guidare il Napoli del Presidente De Laurentiis anche nel 2021.Comunque vada e ovunque allenerà, speriamo che possa riscuotere da allenatore tutti i successi che merita come uomo. Se ci fosse una classifica che si basa sul livello di moralità, di sicuro avrebbe già vinto la champions anche li.

COMMENTI

SEGUICI