Dopo il terribile incidente ad Alex Zanardi ci sono speranze

Wolfbreak 21 Giugno, 2020

Flebili speranze, ma speranze. Il giorno dopo il terribile incidente occorso ad Alex Zanardi durante una corsa sulla sua hand bike,  Giuseppe Olivieri, direttore del reparto di Neurochirurgia dell’ospedale di Siena ha parlato delle condizioni dell’atleta paralimpico “Non è una situazione che si vede tutti i giorni, un trauma simile  ( fracassamento facciale ndr) lo trattiamo due o massimo tre volte all’anno – ha spiegato – ma i pazienti sono diversi”. Poi ha aggiunto: “Quello che posso dire è che Alex Zanardi è un paziente che vale la pena curare e non perché si tratta di lui“. “Sarà un lungo cammino nel migliore dei casi, ma i peggioramenti, purtroppo, possono giungere da un momento all’altro“. Fiato sospeso per Zanardi, personaggio amatissimo, mentre prosegue, inarrestabile, la solidarietà di sportivi, attori e cantanti. Tanti i messaggi sui social. Da Federica Pellegrini a Emma Marrone, passando per Jovanotti, Alessandro Gassmann, Cesare Cremonini, è lungo l’elenco di coloro che hanno utilizzato Facebook e Twitter per incoraggiare Alex vero e proprio simbolo del nostro Paese. Intanto emergono sempre più particolari sulle circostanze dell’incidente. Sembrerebbe infatti che il Comune di Pienza e la Questura di Siena non abbiano mai ricevuto comunicazioni ufficiali da parte degli organizzatori della staffetta. Questi avrebbero solamente comunicato tramite Facebook che si sarebbe tenuto un evento in piazza, salvo poi revocarlo. Anche il comando provinciale dei Carabinieri non era stato informato. La manifestazione inoltre non aveva alcun carattere di una gara organizzata e quindi i partecipanti erano soggetti al rispetto del codice della strada. Notizie che se dovessero essere confermate renderebbero il quadro circostanziale davvero inquietante. i carabinieri di Montepulciano hanno interrogato gli organizzatori dell’evento cui stava partecipando Zanardi. Gli inquirenti puntano ad approfondire la dinamica dell’incidente e le modalità logistiche organizzative dell’evento. L’autista del camion contro il quale si è schiantato Zanardi è stato iscritto nel  frattempo al registro degli indagati. Il mezzo è sotto sequestro. Dalla Procura di Siena, tuttavia, precisano che si tratta di un atto dovuto.  L’autista è risultato negativo all’alcool test e all’esame sull’assunzione di sostanze stupefacenti.

COMMENTI

SEGUICI