Diletta Leotta criticata da bacchettoni e ipocriti

Wolfbreak 9 Febbraio, 2017

Le sorprese della vita sono che a volte un dibattito su donne e diritti passa anche attraverso le voci di Diletta Leotta e Caterina Balivo. Tant’è.

La storia è presto detta e forse tutti ne sono a conoscenza: la venticinquenne giornalista di Sky, catanese, Diletta Leotta è tra gli ospiti della serata inaugurale di Sanremo. Scende le scale dell’Ariston con un abito rosso mozzafiato ed è, oggettivamente, di una bellezza straordinaria. Tuttavia, e sembra che questo fatto sia stato particolarmente sconveniente agli occhi della presentatrice tv Caterina Balivo, decide di parlare. Una donna bella che parla di argomenti importanti: davvero questo non sta bene.

Cosa succede dunque? Leotta racconta la sua esperienza come vittima di una grave violazione della privacy: qualche mese fa le sue foto private sono state hackerate e diffuse in rete da qualche “disperato” che per carenza di immaginazione voleva vedere la bella catanese in versione nature pur non avendone il diritto né tantomeno il benestare della diretta interessata. Le foto vengono diffuse e se ne scatena un piccolo caso nazionale, nel nostro Paese dal tasso ormonale sempre in fibrillazione.

«Superato lo shock – racconta Leotta a Carlo Conti – ho deciso di reagire, facendo denuncia alla polizia postale. Perché chi commette queste azioni spesso ignora che si tratta di veri e propri crimini». Parole lucide, sobrie, anche convincenti, considerando che la giornalista si rivolge soprattutto alle più giovani, invitandole a non avere paura e denunciare.

Ora, non si discetta in termini di gusto ed è possibile che l’abito della Leotta fosse una scelta un po’ appariscente. Tuttavia, come le si può fare una colpa? Ha 25 anni, è bellissima, è invitata a un evento glamour, lavora in televisione e vuole mettersi in mostra. Ha esagerato? Forse: si può discutere dell’eleganza, dello stile, dell’adeguatezza dell’abito. Ma questo rientra nei gusti personali. Il suo look deve condannarla al silenzio fin quando non ricalcherà panni più morigerati? Questa seconda opzione ci sentiamo decisamente di escluderla.

COMMENTI

SEGUICI