Brutte notizie per Iannone: chiesto inasprimento squalifica

Wolfbreak Giugno 10, 2020

Brutte notizie per Andrea Iannone dal TAS di Losanna.  La WADA ha deciso  infatti di fare appello alla sentenza di 18 mesi per doping e chiede di inasprire  addirittura la squalifica a 4 anni. La decisione finale dovrebbe arrivare entro l’estate, ma la situazione  per il pilota MotoGP si fa decisamente  preoccupante. Se dovesse essere infatti confermata,   una sentenza simile,  potrebbe di fatto spezzare definitivamente la sua carriera. La decisione della WADA  in realtà era nell’aria da tempo, visto che in tutti i casi di doping, le federazioni hanno impiegato meno tempo nel decretare il destino di un agonista. L’Agenzia mondiale antidoping vorrebbe dare una lezione esemplare anche per definire  la forza e l’importanza del  proprio ruolo, con la FIM però, che davanti a questa situazione, rimane  quasi inerme. L’udienza finale è attesa per fine agosto. Nel mezzo, un mare di dubbi ed un unica certezza. Andrea Iannone non prenderà il via a questa stagione MotoGP in sella all’Aprilia RS-GP. Al suo posto ci sarà il collaudatore Bradley Smith, e per il 2021 la casa di Noale punterà sull’esperienza di Danilo Petrucci.Proprio ieri intanto,  è arrivata l’ufficialità del rinnovo di Aleix Espargaró con il team veneto. Il pilota spagnolo rivendica il suo ruolo di punta all’interno del box  ed è anche entusiasta di proseguire con Aprilia dopo le ottime sensazioni  provate in sella al prototipo 2020. Per Andrea Iannone invece, si prospetta  uno dei periodi più bui della sua carriera e probabilmente, della sua vita, ultimamente  sempre al centro delle cronache si, ma quelle rosa. Nelle ultime ore, dopo che lo si era riaccostato a Belen in crisi con De Martino, Andrea ha voluto smentire.  La  replica è arrivata però  con una foto sui social del  profilo di Jasmine e Jay, la coppia di gemelle figlie di Carlo Gigli. Nella foto parecchio sgranata si vede lui in atteggiamenti intimi con una delle due …Quale però è difficile da dire. Quanto sapere come finirà la sua vicenda professionale…

COMMENTI

SEGUICI