Aurora Ramazzotti risponde per le rime ad un haters

Wolfbreak 6 Settembre, 2020

Aurora Ramazzotti e il suo Goffredo: una nuova coppia social è sorta - Real Paparazzi 9

Non è la prima volta che parliamo di Aurora Ramazzotti  accostandola al tema degli haters, ma non ci stancheremo mai di sostenere lei e chi come lei, è attaccata da persone piccole e cattive sul nulla. La stessa Aurora non ha mai nascosto di aver avuto numerosi problemi durante la fase della sua adolescenza a causa dei continui paragoni che il pubblico  ha sempre fatto tra lei e  i suoi genitori Michelle Hunziker ed Eros Ramazzotti. Il pesante confronto  è sempre stato soprattutto quello con sua madre e il suo aspetto fisico.  Gli haters da anni infatti insistono su come Aurora nonostante la giovane età, quanto a bellezza,  non sia all’altezza della conduttrice svizzera. Stupidi e ignoranti  commenti di questo genere purtroppo le vengono rivolti tuttora, nonostante lei abbia confidato più volte quanto le facciano male. Per questo motivo, stufa di essere bersaglio degli odiatori  seriali della rete, questa volta ha scelto di replicare in prima persona, mettendo a tacere tutti. L’ultimo leone da tastiera, le ha scritto che lei è l’unico membro brutto della famiglia e che  il suo aspetto non sarebbe lontanamente paragonabile a quello di sua madre  o di suo padre, né tanto meno a quello dei suoi fratelli. Aurora  ha scelto di rendere pubblico il commento fatto dall’hater in privato ed ha deciso di rispondergli a tono, mantenendo però  sempre, classe ed educazione. “Meglio essere brutti dentro o fuori?” ha chiesto in maniera retorica la figlia di Michelle Hunziker, mettendo a tacere con una semplice domanda, l’ennesima piccola persona superficiale e invidiosa. L’epica risposta di Aurora ha rapidamente conquistato il popolo della rete, che ha apprezzato la reazione della primogenita di Eros e Michelle. Basta subire attacchi gratuiti e ingiustificati. Bisogna reagire e farlo in modo educato, ma assertivo. Brava Aurora! In un  mondo dove  spopola l’apparenza, hai dimostrato quanto conti sempre e comunque di più, la sostanza.

COMMENTI

SEGUICI